Caporetto: Melania Mazzucco legge al Monumentale di Milano

Melania Mazzucco al Monumentale di Milano, foto di Carlo Rotondo

in evidenza, Storia • Visualizzazioni: 327

Mazzucco_Monumentale36

Immagine 1 di 38

Ingresso Cimitero monumentale di Milano, "Caporetto, Maledetta, maledetta guerra", con Melania Mazzucco, organizzata da Terre di Mezzo & Associazione Amici del Monumentale foto di Carlo Rotondo

Caporetto al monumentale con le parole di Giuseppe Salvemini

Caporetto al Monumentale di Milano. L’anniversario della rotta del 24 ottobre 1917 ha costituito l’occasione per una camminata-lettura con la scrittrice Melania Mazzucco lungo i viali del grande cimitero milanese. A organizzarla l’editore Terre di Mezzo e l’Associazione Amici del Monumentale. La parole che hanno accompagnato il percorso tra alcune tombe dei caduti della Prima guerra mondiale, sepolti al Monumentale, sono state quelle di Giuseppe Salvemini. Il diario del sottotenente, Con il fuoco nelle vene, ha vinto il Premio Pieve Saverio Tutino nel 2015 ed è stato pubblicato da Terre di mezzo. Si tratta della presa di coscienza di un ragazzo nato a Castiglion Fiorentino nel 1897, che aveva frequentato l’Accademia allievi ufficiali di Modena ed era partito volontario per il fronte con un entusiasmo e un’ingenuità che all’epoca, erano piuttosto diffusi, soprattutto tra i giovani della piccola e media borghesia. Il fronte cambiò tutto: lo spettacolo di un massacro insensato in cui la parola “coraggio” aveva un significato ben diverso da quello immaginato trasformò il giovane sottufficiale in uno spietato cronista dell’insensatezza di ciò che stava vivendo. Giuseppe Salvemini morì a 20 anni per gli effetti dei gas.

QUI  IL VIDEO DELLA MATTINATA E DELLE LETTURE
DI MELANIA MAZZUCCO AL MONUMENTALE DI MILANO

Melania Mazzucco al Cimitero Monumentale di Milano Foto di Carlo Rotondo
Melania Mazzucco al Cimitero Monumentale di Milano Foto di Carlo Rotondo

 

Tags: , , , , , , , ,

Comments are closed.