Domon Ken: il realismo sociale nella fotografia giapponese

Editoria, in evidenza, Prima pagina • Visualizzazioni: 3468

In occasione del 150° Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia, e per la prima volta fuori dai confini del Giappone, il Museo dell’Ara Pacis di Roma dedica una monografia a Domon Ken (1909-1990), uno dei maggiori fotografi della fotografia moderna giapponese.

  • 13.-DOMON-KEN
  • 12.-DOMON-KEN
  • 11.-DOMON-KEN
  • 10.-DOMON-KEN
  • 9.-DOMON-KEN
  • 8.-DOMON-KEN
  • 7.-DOMON-KEN
  • 6.-DOMON-KEN
  • 5.-DOMON-KEN
  • 4.-DOMON-KEN
  • 3.-DOMON-KEN
  • 2.-DOMON-KEN
  • 1.-DOMON-KEN

 

13.-DOMON-KENKen è stato un maestro del realismo sociale. In mostra sono circa 150 fotografie, in bianco e nero e a colori, realizzate tra gli anni Venti e gli anni Settanta del Novecento. Dai primi scatti, prima e durante la seconda guerra mondiale, legati al fotogiornalismo e alla fotografia di propaganda, Ken passò alla fotografia di ambito sociale. La sua opera fondamentale documenta la tragedia di Hiroshima.

Diceva il fotografo giapponese: “sono immerso nella realtà sociale di oggi ma allo stesso tempo vivo le tradizioni e la cultura classica di Nara e Kyoto; il duplice coinvolgimento ha come denominatore comune la ricerca del punto in cui le due realtà sono legate ai destini della gente, la rabbia, la tristezza, la gioia del popolo giapponese”.

Domon Ken

Il Maestro del realismo giapponese

 Museo dell’Ara Pacis

 27 maggio – 18 settembre 2016

Tags: ,

Comments are closed.